La Legge di Stabilità 2015 prevede interessanti agevolazioni per quanto riguarda la ristrutturazione degli edifici e riqualificazione energetica: verranno prorogati a tutto il 2015 gli Ecobonus rispettivamente del 50% e del 65%. Secondo la attuale normativa, dal 2015 la detrazione fiscale per le spese relative agli interventi di riqualificazione energetica degli edifici sarebbe dovuta scendere al 50% e quella per le ristrutturazioni edilizie e per l’acquisto di mobili ed elettrodomestici al 40%.

Riqualificazione energetica

Con la nuova Legge di Stabilità 2015, invece, per gli interventi di riqualificazione energetica la detrazione fiscale applicata alle spese sostenute fino al 31 dicembre 2015 rimarrà pari al 65% sia per le singole abitazioni che per le parti comuni dei condomini. Non viene però modificato il termine del 1° gennaio 2016, data a partire dalla quale l’aliquota dell’Ecobonus scenderà al 36% (dal 1° luglio 2016 per i condomini).

Ristrutturazioni edilizie

Fino a tutto il 2015 sarà ancora possibile fruire della detrazione del 50% per le ristrutturazioni edilizie e per l’acquisto di mobili ed elettrodomestici. Viene inoltre precisato che per fruire del Bonus Mobili, le spese per l’acquisto degli arredi e degli elettrodomestici vengono calcolate indipendentemente dall’importo dei lavori di ristrutturazione alla quale è legata la detrazione.

Recupero patrimonio edilizio

Per incentivare il recupero del patrimonio edilizio tramite interventi di manutenzione, ristrutturazione e restauro, applicabile dal 26 giugno 2012, la detrazione del50% è stata prorogata sino alla fine del 2015. Con la precedente legge era previsto che le spese sostenute nel 2015 fossero agevolate al 40%.
Non viene però modificato il termine del 1° gennaio 2016, data a partire dalla quale l’aliquota dell’Ecobonus scenderà al 36%.